Landing Page: ecco 5 regole per creare una Landing Page Persuasiva

Postato da Stefano Pepi il 19 Mag 2012 - 265 volte

Cos’è una Landing Page?

E’ letteralmente una “pagina di atterraggio“, cioè una pagina dove un utente arriva (“atterra”, quindi) dopo aver cliccato su un dato banner o una data pubblicità. 

Il suo scopo è quello di attrarre un utente verso l’acquisto o la fruizione di servizi e prodotti e schematicamente potremmo riassumere il processo in questo modo: pubblicità (ex Google Adwords) + click = Landing Page –> Capacità di portare un cliente verso un’azione finale di compravendita di un bene o servizio.

Una landing page, per funzionare come dovrebbe, necessita di precisi accorgimenti che non possono essere separati dal proprio contenuto. Un copywriter professionista conosce le regole per creare una buona Landing Page e sa come rendere l’utente soddisfatto di ciò che vede sul proprio schermo.

Ecco, quindi, 5 consigli che ti aiuteranno a creare una pagina di atterraggio di successo:

  1. Quando scrivi una pagina di vendita non essere troppo formale. Cattura il cliente dandogli del “tu”. Non è una forma di maleducazione, semplicemente è un modo per far sentire il cliente a suo agio, per personalizzare il rapporto che si viene a formare tra un’azienda/prodotto e il possibile acquirente. Coinvolgere l’utente è il segreto per ottenere il successo e un coinvolgimento pieno non si ottiene con toni eccessivamente formali.
  2. Studia il tuo target e scrivi per esso. Se vendi un prodotto o un servizio non puoi rivolgerti con le parole a un insieme di persone prese a caso. Devi sempre avere un target di riferimento, così da facilitare la fruizione di un prodotto e la vendita di un servizio. Se stai creando una landing page per un prodotto adatto a un pubblico adulto, ad esempio, è inutile utilizzare un linguaggio o un gergo eccessivamente giovanile.
  3. Sii chiaro e diretto. Non scrivere e/o promettere B, se sai che il prodotto darà solo A. Sii il più chiaro possibile, specifica con chiarezza perché quel prodotto deve essere dell’utente, cosa potrà fare di così irrinunciabile e vendilo. Oltre a essere un bravo scrittore, pensa a essere un bravo venditore.
  4. Oltre al testo, rendi chiare le interazioni. Il cliente dovrà acquistare il prodotto cliccando sul bottone apposito? Rendilo evidente. Metti tutto a “portata di occhio”, non rendere difficoltosa la visita nella landing page e non trascurare la sua usabilità, anche se si tratta di una singola pagina. Chiarezza nel testo e nella struttura.
  5. Genera fiducia in chi ti legge. Qui, oltre alla chiarezza, sono necessari piccoli accorgimenti. Un esempio: nel caso di acquisti online, mostra un certificato di garanzia che protegge i dati sensibili dei tuoi utenti. O ancora, se il prodotto ha ricevuto un premio o una recensione positiva, mostralo! Non tenere per te queste importanti informazioni, ma condividile con i tuoi utenti, rendendoli più favorevoli all’acquisto.

Creare una landing page è un’arte e questi sono solo piccoli accorgimenti di base. Il copywriting persuasivo serve anche a questo, perché la professionalità e la bravura sono le uniche in grado di accentuare i pregi del tuo prodotto.  

Per approfondire l’argomento trovi qui sotto i migliori corsi di formazione al momento in circolazione.

<======= PRODOTTI RACCOMANDATI SUL COPYWRITING =======>

=> Professione Copywriter (raccomandato)

=>Video Corso - Scrivere per persuadere

=> Madri - Corsi Copywriting e Landing Page

 Articoli Simili:
 Commenti